Luca Barberini • Clorofilla

15 dicembre 2018 - 13 gennaio 2019

Il mosaico si libera dai rigidi formalismi della sua tradizione per aprirsi a reinvenzioni che ne ampliano il perimetro d’azione.
Il bacino iconografico cui attinge per il suo immaginario è la cultura visiva contemporanea, forgiata e veicolata dai media digitali e in bilico tra arte, attualità giornalistica e cinema, tra film d’essai e b-movie, grafica, fotografia, fumetti, animazioni.
Elementi che interrogano, nella sua ricerca più recente, il complesso rapporto tra genere umano e natura.

Luca Barberini, nato a Ravenna nel 1981, si forma artisticamente nel contesto di una città che deve al mosaico paleocristiano e bizantino gran parte della sua fama nel mondo e di questo contesto ne raccoglie e ne trasforma l’eredità. Si diploma presso l’Istituto Statale d’Arte Gino Severini nel 1999, prosegue il suo percorso formativo con esperienze sul campo e, poco dopo, fonda con Arianna Gallo lo studio Koko Mosaico.