Patrizia Garavini • Mandarava

4 maggio 2019 - 2 giugno 2019

Ceramica, rame, ferro e altri materiali cominciano a interagire nell’impasto della creatività, dando vita a un linguaggio dall’impronta femminile più recondita, poi tradotta in forme senza tempo: figure totemiche, dee madri, alberi, guerrieri, tavole dell’accoglienza; accanto a mele, melagrane, aironi, canneti, design di arredi per interni, rimandi etnici, segni e simboli di millenarie culture.

Patrizia Garavini nasce a Forlì e dopo la maturità scientifica e i primi approcci lavorativi, si trasferisce a Bologna nel 1987.
A partire dal 1997 espone in mostre collettive e personali, tiene corsi di formazione ceramica nelle scuole e nel proprio atelier. Organizza eventi culturali in studio, in collaborazione con Associazioni ed Enti pubblici.